Brunello di montalcino
montalcino hotel
Wine, Food, art & wellness in Montalcino, Tuscany
....................
....................
Bookmark and Share
trekking toscana

settimana a piedi in toscana

a caccia di erbe selvatiche

erbe di campo

insalate di campo

trekking stanziale val d'orcia

trekking con raccolta di erbe selvatiche

trekking e raccolta di erbe

sentieri di montalcino

Cogliendo erbe e fiori selvatici commestibili

Passeggiando nella dolce campagna della Toscana del Sud a caccia di erbe, fiori e frutti selvatici commestibili per ritrovare il filo spezzato che ci univa un tempo a Madre Natura. Divieni parte di conoscenze antiche e quasi dimenticate con lezioni di raccolta, scelta, pulitura e preparazione di questi tesori verdi in un viaggio che unisce alle escursioni nelle campagne, visite ai borghi della Val d’Orcia e sessioni di cucina contadina.

Durata: 7 giorni-6 notti
Disponibile: da Aprile a tutto Ottobre su richiesta
Target: individuali e piccoli gruppi

Partenza/arrivo: Montalcino
Tipologia: trekking stanziale
Difficoltà: facile
Dislivelli medi: Salita 200m. Discesa 200m
Lunghezza: 15 km circa. Tappe giornaliere dai 2 ai 3 km (2-3 ore a piedi)
Ambiente: colline, campi, sentieri e strade sterrate di Montalcino in un paesaggio curato di viti, olivi e boschi di querce, leccio e faggio

Alloggio: camere con bagno privato in eleganti appartamenti nel complesso di una vecchia chiesa di campagna
Wine & Food: cucina tradizionale della Toscana del Sud, golosità di fattoria, “merende” nelle cantine del Brunello, degustazioni di Rosso e Brunello di Montalcino, insalate di erbe e fiori selvatici, Pecorino di Pienza, Ribollita, olio extra vergine di oliva, prosciutto toscano, Pinci, Cantucci e molto ancora…
Focus su: raccolta di erbe selvatiche, lezioni di cucina, camminate quotidiane

Giorno 1, Domenica - Benvenuti in Toscana

Montalcino è il borgo medioevale e le sue numerose frazioni. Ma Montalcino è soprattutto la sua campagna ebbra di luce e colori. Qui, fra i vigneti del Brunello e i boschi di leccio che danno il nome alla cittadina, alloggeremo in bellissimi appartamenti realizzati in un ex complesso religioso che comprende anche una chiesa di campagna restaurata con gusto dalla padrona di casa che sarà anche la nostra cuoca in questi giorni.

Qui conosceremo la nostra concierge che come un’amica, durante la nostra settimana insieme, ci svelerà il territorio e le persone che incontreremo. Dopo il check-in ci godremo l’opera d’arte paesaggistica del tramonto sulle vigne del Brunello circostanti mentre, sorseggiando un aperitivo ai tavolini nella piazzetta della chiesa, sintonizzeremo il nostro ritmo su quello lento della vita e dello stile toscani aspettando l’ora di cena.

Giorno 2, Lunedì - Di erbe selvatiche e biodinamico

Oggi inizia la prima delle nostre passeggiate attraverso la natura incontaminata alla ricerca di erbe, fiori e frutti selvatici commestibili. Ma prima un po’ di teoria... Niente paura: si tratta solo di conoscere gli strumenti adatti ad inoltrarsi nelle campagne ed il loro utilizzo, le precauzioni da tenere a mente, infine i periodi ed i tempi migliori per la ricerca. Ed ora in marcia! La nostra guida esperta ci mostrerà gradualmente un piccolo numero di specie arboree per poter iniziare a famigliarizzare con differenze e caratteristiche di ciascuna. Nei prossimi giorni ne aggiungeremo sempre di nuove fino ad acquisire padronanza con nomi, forme, colori ed habitat.

Dopo questa bella camminata di circa tre ore rientreremo in agriturismo dove, nella veranda, inizieremo a selezionare e pulire le erbe raccolte sotto la supervisione attenta dell’insegnante. Oggi, visto che è il primo giorno, sarà la nostra ospite a cucinare per noi così potremo prendercela un po’ più comoda e visitare l’antica chiesa che fa parte del complesso della pieve. Nel pomeriggio, dopo un po’ di meritato riposo, faremo tappa al Museo del Brunello e della Comunità di Montalcino dove, oltre alle numerose ricostruzioni di antiche botteghe artigiane del passato, ammireremo il famoso labirinto del Brunello. Subito dopo ci lasceremo condurre per mano tra le vigne e la cantina di un’azienda che produce Brunello, Rosso di Montalcino ed olio extravergine di oliva da agricoltura biodinamica. Scopriremo questo suggestivo e rispettoso approccio alla natura e ne assaggeremo gli eccellenti risultati in bottiglia.

Giorno 3, Martedì – Il borgo medioevale di Montalcino

Oggi giornata densa! Partiremo di buon ora per la nostra raccolta mattutina di erbe e fiori spostandoci in una zona con un microclima differente per cercare erbe diverse da quelle di ieri e dopo la passeggiata, rientro alla nostra oasi di pace per la prima lezione di cucina. Impareremo a creare un gustoso primo piatto ed un contorno davvero “selvatici”..

Dopo pranzo ci aspetterà invece Montalcino, la capitale dei territori del vino italiani che mantiene intatto il suo fascino medioevale e l’aura di rifugio degli artisti pellegrini di mezza Europa. Lontani dal frastuono del turismo di altri borghi toscani, un’esperta guida d’arte ci illustrerà le sculture lignee dipinte e le altre opere d’arte racchiuse nel Museo di Montalcino, i resti delle antiche popolazioni etrusche che per prime popolarono il villaggio, i meravigliosi affreschi della chiesa di san’Agostino e il panorama unico dalla cima dell’imponente Fortezza medicea. Dopo un po’ di tempo libero ci ritroveremo alla nostra enoteca preferita nel centro storico per una cena indimenticabile a base di specialità gastronomiche italiane abbinate ad una degustazione di vini di Montalcino di piccoli produttori artigianali e biologici.

Giorno 4, mercoledì – Verso Sant'Angelo in Colle

Nella lezione di cucina odierna, dopo la terza passeggiata di raccolta, affronteremo i secondi piatti guarniti ed arricchiti dalle nostre preziose erbe di campo. Ci stupiremo di scoprire come materie prime così povere e di facile reperimento in natura erano una volta le basi della cucina e della dieta contadina di queste colline. Nel tardo pomeriggio ci rimetteremo in marcia verso il bel borgo di Sant’Angelo in Colle attraverso strade sterrate, vigne e sentieri. Faremo tappa in una piccola cantina che produce Rosso e Brunello di Montalcino da agricoltura biologica per poi proseguire verso il paesello dove ci aspetterà un tramonto incantevole respirando l’aria fresca che spira dalla costa del mare Tirreno e una succulenta cena a base di verdure fresche di stagione fritte, sfornati di patate e altre prelibatezze della tradizione montalcinese annaffiate dai nostri vini locali preferiti.

Giorno 5, Giovedì – L'incanto di Siena

I nove spicchi di Piazza del Campo, Palazzo Pubblico con il famoso affresco del Lorenzetti, il Duomo ed il suo pavimento intarsiato, il Battistero, la Cripta dipinta, le viscere dello Spedale di Santa Maria della Scala scavate nel tufo sotto la città, l’Enoteca Italiana nella Fortezza Medicea e molto altro ancora: questi gli ingredienti speciali che saranno il menù culturale della nostra giornata di pausa dalle erbe e dai campi in una delle città più belle del mondo. Una guida specializzata ci inizierà al culto di Siena, dove arte, cultura, tradizioni, sapori e fascino si mischiano in uno spettacolo unico, grande quanto tutta la città. E nel mezzo, rifornimento-degustazione di salumi, formaggi e vini nella suggestiva Enoteca Italiana, nelle cui cantine riposa il meglio del meglio dei vini italiani di qualità. Sembrerà un sogno dal sapore gotico e medioevale passare dalle vigne e dai boschi di Montalcino alle strade acciottolate punteggiate di palazzi nobiliari di Siena, ma è tutto vero..

Giorno 6, Venerdì – Castelnuovo dell’Abate e Sant’Antimo

All’inizio, all’occhio poco allenato o distratto, le erbe di campo possono sembrare tutte uguali: raponzolo, salvastrello, crescione, favagello, ortica, cicoria, crespignolo... Molti nomi e molte forme che in questi giorni abbiamo imparato pian piano a ricordare, a distinguere, a chiamare per nome. Di queste piante ci sembrerà ora di averne scoperto quasi il carattere perchè sapremo che nelle zone umide incontreremo crescione piuttosto che dente di leone, che sui muri a secco faremo razzia di ghiotti capperi, e che la rosa canina ci attende in quella siepe assolata con il suo delicato aroma..

Ancora nei campi oggi, e già avremo un po’ di nostalgia sapendo che è la nostra ultima passeggiata insieme. Ma in cucina, più tardi, capiremo che quanto abbiamo imparato in questa settimana è un’esperienza che ci ha arricchito, un patrimonio gastronomico e culturale che ci accompagnerà per tutta la vita. Il pomeriggio scorrazzeremo insieme al nostro autista sulle strade bianche attraverso i campi sino a raggiungere l’abbazia di Sant’Antimo scolpita nel bianco del travertino e dell’onice nella campagna di Montalcino. Una sosta poi presso uno degli ultimi apicoltori nomadi di Montalcino per conoscere il meraviglioso mondo delle api e capire il ruolo fondamentale che svolgono nell’impollinazione delle piante, sia quelle della natura selvatica in cui abbiamo passeggiato insieme, sia quelle delle colture umane. I mieli in assaggio provengono da ben 16 tipi di fiori diversi! E per chiudere in bellezza, la cena di questa sera sarà in uno dei nostri ristoranti preferiti nel centro storico di Montalcino: 5 golose portate abbinate a una selezione di 4 vini italiani di qualità... con una piccola sorpresa!

Giorno 7, Sabato - Partenza

Il nostro van Mercedes vi accompagnerà a Roma dove potrete continuare il vostro viaggio.

Incluso
  • alloggio per 6 notti in ampia camera doppia con bagno privato in eleganti appartamenti adiacenti ad un’antica chiesa di campagna
  • accompagnatrice concierge per 5 giorni
  • veicolo Mercedes d'appoggio per 7 giorni con autista
  • transfer da e per l’aeroporto
  • tutti i pasti (11) e tutte le colazioni (6) in ristoranti selezionati
  • 1 lezione introduttiva alla raccolta di erbe selvatiche
  • 4 lezioni pratiche di raccolta di erbe selvatiche
  • 3 lezioni pratiche di cucina con le erbe selvatiche
  • 2 visite con degustazione in cantina a Montalcino
  • visite ai centri storici di Siena e Montalcino condotte da guide certificate
  • un prezioso libro fotografico in regalo come ricordo di Montalcino e della Val d’Orcia
  • assistenza personalizzata sul territorio in caso di necessità 24h/7g
NON incluso
  • Eventuali mance
  • ingressi ai musei
  • tutto ciò che non è specificato alla voce “Incluso”

Richiedi informazioni >>